I vibratori di coppia? Zero sforzo, massimo risultato!

Pic by Gleesonpaulino

Così su due piedi una direbbe: “già mi sto impegnando per cercare di raggiungere l’orgasmo e di dare piacere anche a chi è con me – il tutto può essere fisicamente e mentalmente complesso – ora dovrei pensare anche a darmi a contorsionismi ulteriori per usare un vibratore? No, grazie.”

E invece, è qui che molte si sbagliano. La risposta è sì, grazie.

Non è certo un sì a fare più fatica o a diventare la nuova campionessa di contorsionismo, è un sì al piacere ma senza ulteriore sforzo. Splendido no?

Tutto questo è possibile grazie ai vibratori di coppia: minimo sforzo, massimo risultato.

Voglio darvi qualche spunto su come usare questi sex toys in coppia, durante quelle che sono le posizioni più utilizzate.

Il buon “vecchio” missionario

Per alcuni è la solita vecchia e smorta posizione, per altri alla fine è la migliore, de gustibus. Ad ogni modo, svecchiamo anche il missionario e aggiungiamo un toy. Se siamo del partito minimo sforzo-massimo risultato, allora è il caso di investire in un vibratore per coppia come un anello vibrante o un toy di WeVibe.

Mio - JeJoue

L’anello lo indossa lui ma è fatto per stimolare la clitoride. Non c’è bisogno di variare nulla, se non l’idea di avere un profondo e intenso orgasmo! L’anello infatti aiuta lui a mantenere l’erezione più a lungo e stimolare la clitoride durante la penetrazione. Risultato: doppia stimolazione per lei, doppio piacere per entrambi!

Se invece gli anelli non vi entusiasmano allora provate con un toy che semplicemente si infilaTranquille, sono fatti perchè ci sia posto anche per lui! 

Sync - WeVibe

Infatti questi vibratori per coppia hanno di solito due steli, uno piatto e più sottile che si infila in vagina, che vibra sul punto G, e l’altro che invece poggia sulla clitoride. Aggiungete ovviamente lui, e il risultato è garantito!
Il massimo dello sforzo richiesto è utilizzare il remote control del vibratore per regolare l’intensità.. Dai, tutto sommato, accettabile!

Last but not least, Eva. Un simpatico piccolo bottoncino super vibrante, dotato di magiche ali. Eva è un nuovo toy che, per chi ha delle grandi labbra flessibili, grazie alle sue super “alette” si incastra proprio sulla clitoride e rimane lì, bello al suo posto, a fare il suo dovere. Guardate il video sul link!

Il cucchiaio o lei on top

Queste due posizioni sono di solito molto amate dalle donne perchè quando le mettiamo in pratica, la clitoride è perfettamente esposta per essere stuzzicata e stimolata! Però diciamocelo.. se siamo sopra noi, spesso o ci stimoliamo da sole  – grazie ai risultati delle ore spese a gag in palestra a tonificare i glutei – oppure a lui prima o poi prende un crampo alle dita.

Problema risolto!

Si ringrazia chi ha inventato i mini vibratori. Occupano pochissimo spazio ma riescono a stimolare perfettamente la clitoride. Nessuna idea?? Ve ne do un paio.finarancione

Fin lo può indossare lui, così che i suoi polpastrelli diventino dei mini potenti vibratori che basterà appoggiare sulla clitoride per aiutarvi a raggiungere l’orgasmo. Zero crampi per lui, più piacere per te!

Oppure tutti i mini vibratori come Daisy , Wink , Nimbus li potete usare voi per stimolarvi durante la posizione del cucchiaio, alla fine una mano libera si può trovare o si può sacrificare per la causa!

Spero di aver solleticato la vostra fantasia.. Ovviamente è solo l’inizio! Ma il resto lo lascio a voi, esplorate e lasciatevi ispirare dai vostri toys! Se poi siete delle amanti o campionesse di Twist, allora vi sfido! Piede sinistro sul rosso, piede destro su giallo.. Mano destra sul toy e…

(VibesWeek Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

0 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *