Guida al Dildo

dildo guide

Se hai appena comprato un dildo oppure sei in cerca di un po’ di ispirazione, probabilmente ti sei chiesta come si usa un dildo? O meglio, come utilizzarlo nella maniera corretta per raggiungere il piacere?

Non siamo dei grandi sostenitori delle guide “le migliori 5 posizioni” o “le 3 tecniche infallibili” perchè sappiamo che ognuno di noi è diverso e quello che importa è sperimentare – in sicurezza – divertirsi e soprattutto apprezzare tutta l’esperienza.

Tuttavia abbiamo raccolto i pensieri per darvi qualche suggerimento che possa servire come dildo guida.

Partiamo da alcuni punti fondamentali:
  • il contesto. Per raggiungere l’orgasmo è fondamentale essere in una situazione o luogo che ci metta a nostro agio, ci ecciti o comunque ci ispiri. Usa tutti gli aiuti esterni possibili: luci, candele, musica, incensi, porno, letture o immagini per aiutare il tuo “mood on”.
  • riscaldamento. Prima di inserire un dildo, o qualsiasi toy, è consigliabile un po’ di riscaldamento per far si che i livelli di piacere ed eccitazione salgano e il nostro corpo si prepari all’esperienza.
  • lubrificante. Ricordiamoci che è un fantastico alleato per migliorare le nostre esperienze sessuali quindi può essere comodo averne uno a portata di mano (inserire link)
Se ti piace la penetrazione profonda:
  • usa il dildo in maniera decisa e profonda per simulare il movimento dentro-fuori della penetrazione.
  • se invece cerchi una sensazione più di “pienezza” puoi optare per inserire il dildo e lasciarlo all’interno, mentre stimoli la clitoride o altre zone per te sensibili.

Per questo tipo di stimolazione consigliamo di usare un dildo “rigido” in quanto facilita il movimento di inserimento – un dildo più morbido si piegherebbe. Dildo in ceramica, vetro, pietra sono perfetti. Anche i dildo in silicone vanno bene, purchè siano rigidi.
Consigliamo anche di usare dei dildo a superficie liscia, onde evitare che una continua penetrazione risulti irritante per le pareti vaginali.

Se vuoi stimolare il Punto G:
  • attua una semi penetrazione, ovvero inserisci il dildo per i primi 4 o 5 cm, abbinandola ad un continuo movimento dentro-fuori. Questa tecnica è efficace per il Punto G, in quanto questa zona si trova comunque verso l’ingresso del canale vaginale. 
  • puoi decidere anche di inclinare il dildo, con un movimento che da fuori verso l’interno punti verso il monte di Venere mentre metti in atto la stimolazione precedente. Questo dovrebbe aiutare ad esercitare pressione sul Punto G.
  • puoi provare anche movimenti rotatori continui nella zona del Punto G una volta semi inserito il dildo.

Per stimolare al meglio il Punto G sono ideali i dildo curvati o che hanno comunque una testa a bulbo o delineata rispetto al resto del toy.

Per la stimolazione anale:
  • ti invitiamo ad usare un dildo la cui base o impugnatura abbia almeno un diametro di 6cm, questo per evitare che per sbaglio il toy penetri troppo per poterlo poi estrarre
  • in questo caso usare un lubrificante è d’obbligo
  • ricorda di pulire il dildo prima di inserirlo o metterlo a contatto con altre zone del corpo.

Simulare la penetrazione, quindi con movimenti dentro-fuori più o meno profondi è solitamente la stimolazione anale più usata. Ricordatevi di andare per gradi e piano quando si effettua una penetrazione anale perchè il corpo deve avere tempo di abituarsi.
Se vi piace o volete sperimentare una sensazione di “pienezza” e stimolazione del lato b, vi consigliamo di guardare le plug anali.

Vi suggeriamo di scegliere sempre una posizione che per voi sia comoda nella quale riusciate a rilassarvi e godere del momento, sia da soli che in coppia.
Può essere: sdraiati di schiena o a pancia in giù – se riuscite ad arrivare alle zone erogene poi con facilità – oppure seduti a gambe aperte o anche in piedi. Spetta solo a voi deciderlo!

Siate curiosi, provate nuove sensazioni e ovviamente, vi invitiamo a combinare insieme questi suggerimenti per trovare la stimolazione adatta a voi!  Quello che conta è godersi l’esperienza dall’inizio alla fine.

(VibesWeek Editor in Chief & Co-Founder of pureeros)

“Se avessi saputo a 20 anni quello che ho scoperto a 30”. Quante volte ho sentito questa frase, troppe. Quando si tratta di sessualità, di intimità e piacere, di conoscere il nostro corpo, di capire cosa ci piace o no, di esprimere i nostri desideri o di metterci al primo posto, nessuno ci ha detto che è giusto farlo. Ve lo dirò io: facciamolo!

0 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *