Bisogna davvero idratare la vulva?

hydratation

Sì, senza dubbio. Sono anni che ti prendi cura della pelle del viso e dei capelli ma ti hanno mai suggerito di prenderti cura dei tuoi genitali interni ed esterni?

Oggi, sembra che queste preoccupazioni nascano solo in menopausa, quando cominci a soffrire magari di atrofia vaginale, di secchezza, di dolori vari e, talvolta, di infezioni, soprattutto urinarie.

C’è chi parla dell’ultimo siero viso rigenerante, chi dell’ultimo prodotto per capelli ricci… Ma nessuno parla mai di idratanti vaginali. Si tratta di un argomento oscuro e nascosto, come la vagina.

Prendersi cura della vulva e della vagina non deve essere un’impresa, né significa spendere giornate intere ad applicare creme, gel e prodotti sui quali hai investito un patrimonio.

Prima di tutto, devi conoscerti a fondo. Anche se dal punto di vista fisiologico sembra tutto a posto, il processo di invecchiamento, prima o poi, riguarderà anche i tuoi genitali. Le rughe – è vero – non compaiono prima di una certa età; tuttavia, più ti prendi cura della tua mucosa vaginale, più questa ti ringrazierà nel futuro, donandoti le stesse piacevoli sensazioni che ti regala oggi.

L’igiene deve essere all’ordine del giorno.

Non è necessario ricorrere alle lavande vaginali. Queste, infatti, eliminano la flora batterica che proteggere le tue zone intime. Per quanto concerne l’idratazione, ci sono diversi preparati farmaceutici che, se usati con costanza, si prendono cura dei tuoi genitali. Fai attenzione a non idratare eccessivamente la zona intima, in quanto potresti modificare la flora batterica della vulva e della vagina, azzerandone le difese naturali. Sarà sufficiente utilizzarne una quantità minima: se sei giovane, può bastare una volta alla settimana; se sei in menopausa (o quasi), applicali con una maggiore regolarità.

Lo stesso vale per la lubrificazione. Se non hai bisogno di ricorrere a un lubrificante artificiale, potresti comunque valutare di utilizzarlo durante i preliminari, la masturbazione o la penetrazione, per diminuire l’attrito vaginale.

I lubrificanti vengono in aiuto alle coppie o ai singoli, per aumentare il piacere dell’atto sessuale e della masturbazione.

Qual è il più adatto a te?
Prima di tutto, leggi bene gli ingredienti e controlla che non contengano parabeni, anestetici, steroidi o antibiotici (per esempio, per le infezioni o le infiammazioni). Esistono dei prodotti sul mercato che contengono acido ialuronico, centella asiatica e altri ingredienti che ristabiliscono e preservano il tuo equilibrio naturale. Se soffri di qualche allergia, consulta uno specialista prima di acquistare una crema idrante o un lubrificante.

D’ora in poi, la tua lista della spesa dovrà sempre contenere una crema idratante giorno e notte per il viso, una per i capelli e una per la tua vagina.

(Sexual Medicine Expert)

Come medico e come donna voglio contribuire a creare un mondo dove la sessualità femminile non sia più un tabù, dove i diritti delle donne vengano applicati in quanto diritti umani.

0 I like it
0 I don't like it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *